Elenco blog personale

venerdì 19 luglio 2024

TdF 2024: a Isola 2000 vince Pogacar

Diciannovesima tappa del Tour de France 2024: 144,6 km da Embrun a Isola 2000. Tre gran premi della montagna: prima due horse categorie, il Col de Vars e la Cime de la Bonette, situata a più 2.800 metri sul livello del mare; quindi, l'ascesa al traguardo di Isola 2000. In una tappa del genere, può succedere di tutto.

Scatta a pochi chilometri dal traguardo. Evenepoel e Vingegaard non lo possono seguire. Riprende tutti i fuggitivi. Anche Simon Yates e Jorgenson. E vince ancora in maglia gialla. Tadej Pogacar domina come non ho visto fare a nessun altro. Impressionante. La sua pedalata è impressionante. La sua condotta di gara audacissima. Mai stato così forte come in questa stagione. Evenepoel e Vingegaard in pochi chilometri gli cedono più 1'42". Con quella odierna, sono quattro le tappe vinte da Pogacar in quest'edizione del Tour, quindici in carriera. Solo, per ora, una in meno di quelle vinte da un mito come Anquetil. Tanto per inquadrare Pogacar nella storia del ciclismo, che l'asso sloveno sembra proprio voler riscrivere.

giovedì 18 luglio 2024

TdF 2024: a Barcelonnette vince Campenaerts

Diciottesima tappa del Tour de France 2024: 179,5 km di percorso vallonato, con 5 gran premi della montagna di terza categoria. Fu in una frazione del genere che Lemond, nel Tour del 1990, si avvicinò in modo decisivo a Chiappucci, che vestiva la maglia gialla con un vantaggio conquistato in una c.d. "fuga bidone": era la 13^ tappa di quel Tour, da Villard de Lans a Saint-Etienne. Chiappucci cedette a Lemond 4'23". Chi avesse forza e coraggio, forse, anche oggi potrebbe fare la differenza. Non quella differenza, ma una differenza, sì.

Diversamente, il gruppo della maglia gialla se la prende comoda, in vista delle tre difficili tappe conclusive. Tanti evadono in cerca d'avventura. Vince, tra i fuggitivi, Campenaerts. Il belga s'impone in una volata tre sul francese Vercher e il polacco, già campione del mondo, Kwiatkowski.

mercoledì 17 luglio 2024

TdF 2024: a Superdévoluy vince Carapaz. Allungo di Evenepoel nel finale

Diciassettesima tappa del Tour de France 2024: 177,8 km da Saint-Paul-Trois a Superdévoluy. Si sale sulle Alpi. Tre gran premi della montagna, il più impegnativo dei quali, il Col du Noyer, sarà scollinato a circa 11 km dall'arrivo. Poi, discesa e nuova salita di poco meno di quattro chilometri, che, sulla carta, se non staccato prima, sarebbe adatta a Remco Evenepoel. Vediamo cosa succede. 

Va via una fuga di parecchi corridori. E i fuggitivi, seppur non assieme, arrivano al traguardo in un ordine di gran prestigio: primo Carapaz, a 37" Simon Yates, a 57" Enric Mas. Poi tanti altri, con distacchi crescenti, davanti a primi tre della generale. Evenepoel, in effetti era un arrivo adatto a lui, guadagna qualcosa con un allungo finale. Pogacar in maglia gialla a 10" dal belga, Vingegaard a 12".

martedì 16 luglio 2024

Inghilterra: Southgate si dimette

Southgate ha annunciato le sue dimissioni da commissario tecnico della nazionale inglese, che aveva guidato dal 2016. Ha allenato la generazione di inglesi forse più forte dopo quella degli anni '60. Senza vincere, pur andandoci vicino: semifinali ai mondiali di Russia 2018, con eliminazione ai supplementari con la Croazia. Secondo posto, perdendo solo ai rigori contro l'Italia, agli Europei 2020 (in realtà 2021), quarti di finale contro la Francia ai mondiali del Qatar 2022, finale e sconfitta di misura contro la Spagna ai recentissimi Europei di Germania 2024. Non ha fatto male, pur commettendo errori evitabili, ma non ha vinto. Gli inglesi, che non alzano un trofeo dai mondiali casalinghi del 1966, e sono sempre più impazienti di festeggiare, proveranno a vincere con qualcun altro al timone. Non sarà minimamente facile. 

TdF 2024: a Nimes tris di Philipsen

Sedicesima tappa del Tour de France 2024: 188,6 km da Gruissan a Nimes. Percorso prevalentemente pianeggiante. O fuga o volata di gruppo: volata di gruppo, alla fine. Cui non partecipa Girmay per una caduta. Van der Poel tira, Philipsen vince. Per la terza volta in questo Tour.

lunedì 15 luglio 2024

Coppa America 2024: vince l'Argentina! Lautaro segna il gol della vittoria nella finale con la Colombia

Lautaro Martinez, capocannoniere della manifestazione con 5 gol, segna ai supplementari il gol che regala all'Argentina la Coppa America 2024. Battuta la Colombia. Per la nazionale Albiceleste è il sedicesimo titolo continentale: record. Lautaro si conferma un fuoriclasse. Da titolare o da subentrante, i gol più importanti li ha segnati lui.

domenica 14 luglio 2024

Spagna-Inghilterra: 2-1. Southgate e Walker regalano alla Spagna il quarto Europeo

Un perdente è un perdente. Southgate è un perdente del calibro di Cuper. Vince la Spagna 2-1 e conquista il suo quarto titolo europeo. Walker regala la sua fascia agli iberici, i cui gol nascono lì. Con Nico Williams e Cucurella, che serve l'assist decisivo per il gol di Oyarzabal. Inutile il pareggio provvisorio di Palmer. Assurda la precoce sostituzione di Kane. Leader tecnico e morale della nazionale inglese. Gli era andata bene con l'Olanda. Pensava, Southgate che gli andasse bene di nuovo. 

TdF 2024: a Plateau de Beille vince Pogacar

Quindicesima tappa del Tour de France 2024, da Loudenvielle a Plateau de Beille. Ancora sui Pirenei. In fuga vanno tre corridori del calibro di Jai Hindley, Carapaz ed Enric Mas. Ma il gruppo maglia gialla non è troppo lontano. Rispetto a ieri, si corre sotto un sole cocente nel giorno della festa nazionale francese. Cominciata l'ascesa al Plateau de Beille, è Jorgenson a fare il ritmo per Vingegaard, che pare intenzionato ad attaccare. A 10,5 km dal traguardo, attacca davvero Vingegaard,  Pogacar lo segue. Evenepoel no, ma resta vicino. Ripresi tutti i fuggitivi. Carapaz resta con Vingegaard e Pogacar. Evenepoel è a qualche secondo. Carapaz si stacca. Evenepoel lo riprende e lo distanzia. A 5,3 km dal traguardo, Vingegaard esita, si volta, Pogacar si alza sui pedali e va via. Da solo. Vingegaard soffre, Evenepoel  di più, ma ha la saggezza di salire con il proprio passo. Un corridore così forte, come Pogacar intendo, non si vedeva da tempi di Hinault e, prima, di Merckx. Pogacar vince di nuovo, anzi trionfa in magliagialla. Quattordicesima tappa vinta alla Grande Boucle. Vingegaard cede più di un minuto, Evenepoel quasi tre. Alla vigilia dell'ultimo giorno di riposo, Pogacar ha le mani su quello che sarebbe il suo terzo Tour. Vediamo.

Wimbledon 2024: vince Alcaraz! Battuto Djokovic 6-2, 6-2, 7-6

Primo set dominato da Alcaraz nella finale di Wimbledon 2024. Djokovic sotto tono, ma lo spagnolo pare in stato di grazia. Alterna passanti e deliziose palle corte. Solo al servizio, è un poco falloso. Il punto del 40-0 nel quarto gioco del secondo set, è una volée alla McEnroe, con la palla raccolta quasi dall'erba. Grande sensibilità di braccio per Alcaraz. Che conquista per 6-2 anche il secondo set. Nel terzo set, Djokovic cresce,  ma Alcaraz lotta e tiene il servizio nel sesto gioco: 3-3, poi 4-4. Nel nono gioco, break di Alcaraz, suggellato da un gran passante di rovescio. Alcaraz va a servire per il match. Va 40-0, ma fallisce tre punti della vittoria. E Djokovic sale 5-5. Poi 5-6. Alcaraz tiene il servizio e si va al tie-break. Nuovo match-point per Alcaraz sul 6-4 del tie-break. Che il campione spagnolo, questa volta, trasforma. Secondo titolo a Wimbledon per Alcaraz. Salvo il record degli otto Wimbledon di Federer.


sabato 13 luglio 2024

TdF 2024: sul Pla d'Adet trionfa Pogacar in giallo

Quattordicesima tappa del Tour de France 2024: 151,9 km da Pau a Saint-Lary-Soulan (Pla d'Adet). La Grande Boucle affronta i Pirenei, con due cime horse categorie: oltre a quella finale, a 62 km dal traguardo il gruppo dovrà scollinare il mitico Tourmalet: 19 km di ascesa alla pendenza media del 7,4%.

Mentre Healy è da solo in fuga, av7 km dall'arrivo, sull'ascesa finale del Pla d'Adet, Pogacar manda Adam Yates in avanscoperta. Dopo 3 km, attacca direttamente Pogacar. Ripreso e saltato Healy. Yates e Pogacar vanno via da soli. Vingegaard cerca di rientrare con Evenepoel. Pogacar resta solo davanti. Evenepoel va in difficoltà. Pogacar trionfa dopo in magnifico assolo. Secondo Vingegaard a 39", terzo Remco Evenepoel a 1'10".