Post in evidenza

Giro d'Italia 2019: i favoriti. Dumoulin si ritira

Giro d'Italia 2019: 11 maggio - 2 giugno Due tra i partenti hanno già vinto la corsa rosa: Nibali , due volte, Tom Dumoulin , una. Ent...

giovedì 21 giugno 2018

Argentina-Croazia 0-3: il fallimento di Messi

Rebic, dopo erroraccio di Caballero, che ciabatta un rinvio, Modric, il miglior centrocampista del mondo, e Rakitic segnano i tre gol che affossano l'Argentina di Messi. Distante anni luce non solo, va da sé, da Maradona, ma anche da Cristiano Ronaldo. La Croazia è una grande squadra, l'Argentina è quasi fuori dai mondiali di Russia 2018. Messi, l'ho scritto da solo per anni, è sopravvalutato. Fortissimo ma sopravvalutato. Nelle occasioni solenni, sparisce. 

9 commenti:

  1. Argentina squadraccia. Ma allenatore pure ha le sue colpe. Perché Caballero che ha fatto un anno di panchina in Inghilterra titolare? La difesa è ridicola...pensare che qualcuno aveva osato accostare Tagliafico a Zanetti!!! Ma poi vogliamo parlare del centrocampo? Mascherano , convocato X diritto divino, farebbe meglio a ritirarsi. E i vari Meza e Acuna? Qualcuno mi spiega perché Di Maria è stato silurato per far giocare queste pippe. Gli stessi Perotti e Pastore sono giocatori di altra caratura. Messi ha sprecato la più grande e ultima occasione della sua carriera per dimostrare la propria grandezza al di fuori del Barca. Sarà ricordato come un grandissimo ma con il dubbio che il Barca lo abbia reso più grande di quanto sia realmente stato.

    RispondiElimina
  2. L'allenatore è una povera vittima del sistema lì, quello sta lì per figura con convocazioni e formazioni decise dai veti e preferenze di Messi e dalle pressioni esterne di Maradona, Messi dopo la prima partita aveva detto che Di Maria doveva star fuori e così è stato, Maradona ha tuonato contro Agüero e chi ha levato a inizio secondo tempo? Il Kun ovviamente...
    L'unica soluzione è far fuori Messi e Maradona, è da lì ricostruire la squadra, magari evitando pure di convocare troppi giocatori che nel pieno della carriera ancora stanno in Argentina perché al 99% è segno che non sono un granché.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma un allenatore, peraltro non privo di esperienza e di titoli, come Sampaoli, capito di non poter decidere in autonomia, si dimette. Concordo sulle responsabilità di Messi. Non su quelle di Maradona. Che, secondo me, incide molto meno, oggi come oggi.

      Elimina
    2. Da quel che ho letto ha firmato per cinque anni con clausole milionarie, non credo sia semplice dimettersi (se invece lo cacciano ci guadagna).
      Comunque un allenatore che ha vinto due volte la Copa America con il Cile non è di certo uno sprovveduto e sa come far rendere anche oltre il limite una squadra non eccelsa, lì c'è proprio un ambiente tossico da ripulire, ed è compito della federazione farlo, sempre che voglia. Maradona forse non inciderà direttamente come Messi, che con il suo clan fa quel che vuole, ma ogni volta che tuona qualcosa condiziona comunque l'ambiente, si vede dalle scelte che vengono prese, se si facesse da parte (a livello mediatico) e smettesse di sproloquiare sarebbe sicuramente un bene.

      Elimina
    3. Maradona, come tutti gli eroi dello sport, non si rassegna a restare fuori dalle competizioni. Fosse per lui, giocherebbe ancora. Potrebbe parlare meno, o, se non altro, rifiutare qualche parere a tutti quelli che glielo chiedono. Però, l'Argentina attuale è davvero modestissima. E, quando è stata più forte, nel 2014 e nelle due successive Coppe America, perdendo sempre in finale, ha mostrato carenza di leadership. Soprattutto, in Messi.

      Elimina
  3. L'Argentina è scoperta in alcuni ruoli chiave, ma Sampaoli ci mette del suo. In difesa, Federico Fazio dovrebbe giocare e non fare la riserva a Tagliafico. Messi, i cui limiti di tenuta mentale sono lamapanti, dovrebbe però giocare più avanti. Savio è di sicuro più scarso di un Perotti o di un Papu Gomez.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se Messi e Maradona mettono veti su questo e quello cosa ci può fare? Capirei se fossero sue scelte ma se gli impediscono di convocare Icardi, lo forzano a far giocare Mascherano, gli intimano di tenere Di Maria in panchina... In quelle condizioni ci puoi mettere pure Mourinho in panchina ma fai la stessa fine.

      Elimina
    2. Messi arretra spesso, perché il suo scatto non è più quello di un tempo. Per il resto, su Argentina attuale e Messi, la penso, grosso modo, come Simeone.

      Elimina