sabato 17 febbraio 2018

Genoa-Inter 2-0: e Spalletti?

A segnare non si segna.  Ormai da due mesi. Di gol se ne prendono sempre. Credo che si debba cominciare a parlare di Spalletti.

8 commenti:

  1. Sono curioso di leggere i commenti dei vari Spandiscia e JPP che ad agosto ironizzavano sulle mie previsioni su una squadra da 4-6 posto causa l’oggettiva mancanza di qualità e di capacità di segnare da parte dei giocatori. Inutile commentare acquisto di Lisandro Lopez, uno talmente scarso da fare panchina al Benfica e costringere Spalletti a far giocare Ranocchia. O quello di Rafinha, bravo ma reduce da 10 mesi di inattività, che giustamente entrerà in condizione a fine campionato. Piuttosto vorrei sapere da Ausilio come si fa ad allestire un centrocampo Gagliardini- Vecino- Borja Valero, il più scarso degli ultimi 30 anni, per puntare alla Champions. Spalletti ormai non ha più la squadra in pugno. Ma la cifra tecnica dei giocatori in rosa è talmente bassa che fare di meglio sarebbe quasi impossibile. La scorsa settimana il governo cinese ha confermato stop agli investimenti nel calcio anche per 2018. A questo punto unica speranza è che Suning venda.

    RispondiElimina
  2. Ad inizio stagione, ho detto che l'Inter avrebbe lottato per il podio. Alla 25 giornata, è a due punti dalla terza in classifica, con il vantaggio negli scontri diretti. Curiosità soddisfatta.

    RispondiElimina
  3. In questo momento non è questione di organico ma di allenatore che non riesce a motivare i giocatori. Oltre che a continuare con le solite soluzioni tattiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, Spalletti ci sta mettendo del suo.

      Elimina
  4. Dubito che qualche allenatore possa trasformare in campioni dei pipponi come Gagliardini, Vecino, Candreva, D'Ambrosio, Ranocchia o ex giocatori come Borja Valero. Per non parlare del presunto fuoriclasse Icardi o dello svogliato Perisic.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gagliardini e Vecino, ai lati di un regista di qualità saprebbero fare molto bene, a mio avviso. Il problema è rappresentato proprio da Borja Valero. Non è più quello di Firenze. Va troppo piano. E non comanda il gioco. D'accordo invece su Candreva e D'Ambrosio. Modesti. Icardi, faccia alla porta, è fortissimo. Perisic ha mollato.

      Elimina
    2. Ho da poco scritto un post, nel quale provo a spiegare le ragioni di questa crisi dell'Inter.

      Elimina