Post in evidenza

Giro d'Italia 2019: i favoriti. Dumoulin si ritira

Giro d'Italia 2019: 11 maggio - 2 giugno Due tra i partenti hanno già vinto la corsa rosa: Nibali , due volte, Tom Dumoulin , una. Ent...

venerdì 1 giugno 2018

Francia-Italia 3-1

Francia di grande spessore, tecnico ed atletico.  Va sul 2-0 con Umtiti e rigore di Griezmann. L'Italia, che schiera anche due terzini di modestia tecnica assoluta, come D'Ambrosio e De Sciglio, si aggrappa alla classe di Balotelli. Una sua punizione violentissima costringe Lloris alla respinta su cui si avventa Bonucci, che accorcia le distanze. Nella ripresa diverse occasioni da ambo le parti. Bravo e volitivo Chiesa. Francia sprecona con Dembelè, che però è un velocista imprendibile e poi inventa un pallonetto meraviglioso per il 3-1 francese. Dopo azione avviata dal solito errore di.disimpegno di D'Ambrosio. Eppure Mancini dovrebbe conoscerlo. La nazionale italiana resta in alto mare. La Francia, invece, al netto di una certa mancanza di concretezza, potrebbe anche vincere i mondiali. Di certo, non parte battuta.

8 commenti:

  1. Pogba Kante Tolisso contro Mandragora Jorginho Pellegrini...il centrocampo mi sembra il reparto più scadente. In difesa spero nel recupero di Conti mentre a sinistra Criscito mi pare una buona soluzione. Considerata la mediocrità tecnica della rosa, in attacco non si può prescindere da Balotelli. Accanto a lui un posto deve essere di Chiesa: mi sembra l’unico talento vero del nostro calcio. Berardi è scandaloso. Spero nell’esplosIone di Bernardeschi. Insigne invece ha qualità ma temo che il gioco del Napoli lo aiuti molto. In nazionale non ha mai brillato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gioco di Sarri ha valorizzato moltissimo Insigne, non c'è dubbio. Rimane, sono d'accordo, il centrocampo il reparto messo peggio.

      Elimina
  2. La butto lì: provare Bernardeschi da centrale di centrocampo? Il ragazzo ha fisico tecnica e visione di gioco. Può diventare un ottimo attaccante esterno ma avrebbe i mezzi per diventare un gran centrocampista. Credo che uno dei principali problemi del nostro movimento sia il fatto che i giovani, se hanno piedi buoni, vengono automaticamente spostati in avanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giocare avanti o sull'esterno è più facile. In mezzo, occorre continuità. E personalità. Detto questo, Bernardeschi i mezzi li avrebbe.

      Elimina
  3. Balotelli è forte e potrebbe dare il suo prezioso contributo, ma dire " che non si può prescindere da lui" mi pare eccessivo. Ciro Immobile ha realizzato 67 gol in due anni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due giocatori molto diversi. Immobile è un centravanti classico, un finalizzatore, che lotta anche parecchio. Balotelli è un solista, che ha colpi risolutivi. Che può far vincere una partita con una giocata, che eccelle in un fondamentale, il tiro, sempre più importante nel calcio bloccato di oggi. Peraltro, Immobile e Balotelli ben potrebbero giocare assieme.

      Elimina
  4. Balotelli in versione "intellettuale di area" mi piace ancor meno del Balotelli "bad boy".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gliele fanno certe domande. Il punto è sempre lo stesso: la stampa nazionale, alla disperata ricerca di un opposizione che non c'è.

      Elimina