martedì 17 aprile 2018

I migliori ciclisti olandesi della storia

Propongo una classifica a punti dei migliori ciclisti olandesi della storia. Primo è risultato il grande Joop Zootemelk.
  • Tour de France:                                            


 1. 350 punti 2. 200 punti 3. 150 punti 4. 120 5. 100 6. 80 punti 7. 70 8. 60 punti 9. 50 punti 10. 40 punti                  

    • Giro d'Italia:


    1. 300 punti 2. 150 punti 3. 100 punti 4. 80 punti 5. 70 punti 6. 60 punti 7. 50 punti 8. 40 punti 9. 30 punti 10. 20 punti    



    • Vuelta a Espana:



    1. 200 punti 2. 100 punti 3. 80 punti 4. 70 punti 5. 60 punti 6. 50 punti 7. 40 punti 8. 30 punti 9. 20 punti 10. 10 punti    



    • Campionato del mondo:



    1. 100 punti 2. 70  punti 3. 60 punti 4. 50 punti 5. 40 punti 6. 30 punti 7. 20 punti 8. 10 punti 9. 8 punti 10. punti    



    • Classiche "monumento" (Milano - Sanremo, Giro delle Fiandre, Parigi - Roubaix, Liegi - Bastogne - Liegi, Giro di Lombardia) e Giro della Svizzera:

    1. 60 punti 2. 54 punti 3. 48 punti 4. 42 punti 5. 36 punti 6. 30 punti 7. 24 punti 8. 18 punti 9. 12 punti 10. 6 punti      


    • Campionato nazionale, Classiche internazionali (Freccia Vallone, Amstel Gold Race, Clasica di San Sebastian, Campionato di Zurigo, Parigi - Tours, Gand - Wevelgem, Olimpiadi):


    1. 50 punti 2. 40 punti 3. 30 punti



    • Brevi corse a tappe di maggior prestigio (Tirreno - Adriatico, Parigi - Nizza, Giro del Delfinato, Midi Libre, Giro di Romandia, Giro dei Paesi Baschi, Giro del Trentino, Bicicletta Basca, Vuelta a Burgos, Giro di Catalogna, Giro del Mediterraneo, Giro del Belgio, Vuelta a Murcia, Vuelta a Levante -Comunità Valenciana-, Giro di Danimarca, Criterium International, Giro di Gran Bretagna, Settimana Ciclistica Lombarda, Giro di Aragona, Giro della Comunità Valenciana, Giro dell'Algarve, Tour du Haut Var, Giro del Lussemburgo, Quattro Giorni di Dunkerque, Giro dell'Andalusia):


    1. 40 punti

    • Classiche del calendario italiano e classiche minori del calendario internazionale (Tre Valli Varesine, Coppa Agostoni, Coppa Bernocchi, Milano - Torino, Giro del Veneto, Giro del Piemonte, Giro del Friuli, Giro dell'Appennino, Giro del Lazio, Giro dell'Emilia, Trofeo Matteotti, Gran Premio Industria e Commercio, Giro di Toscana, Gran Premio Città di Camaiore, Coppa Sabatini, Trofeo Laigueglia, Coppa Placci, Gran Premio Beghelli, Strade Bianche, E3 Harelbeke, Freccia del Brabante, Het Volk, Gran Premio di Francoforte, Scheldeprijs, Gran Premio di Vallonia, Gran Premio Primavera, Gren Premio di Montreal, Primus Classic, Attraverso le Fiandre, Ronde Van Limburg, Gran Premio Cantone Argovia):


    
    1. 30 punti


    • Campionati nazionali minori (1. 30 punti, 2. 20 punti, 3. 10 punti)

    • Brevi corse a tappe e *corse di un giorno di minor prestigio (Giro di Slovenia, Giro della Repubblica Ceca, Giro di Sardegna, Route du Sud, Giro dell'Algarve, Giro dell'Irlanda, Giro delle Asturie, Settimana Catalana, *Escalada a Montjuic, * Vuelta a la Rioja, Giro dell'Austria, Giro del Qatar, Giro del Portogallo, Tour Down Under, Vuelta a Colombia, Giro di Polonia, Eneco Tour) 
    1. 25 punti
    • Vittorie di tappa nei grandi giri nazionali (Tour de France, Giro d'Italia e Vuelta a Espana):


    per ogni vittoria al Tour: 15 punti
    per ogni vittoria al Giro: 12 punti
    per ogni vittoria alla Vuelta: 10 punti


    1. Joop Zoetemelk (Olanda): 4.316 punti (1970-1987)2.190 punti al Tour de France (una volta primo, sei volte sesto, tre volte quarto, una volta quinto, una volta ottavo), 250 punti alla Vuelta a Espana (una volta primo, una volta sesto), 355 punti al campionato del mondo (una volta primo, due volte quarto, tre volte quinto, una volta sesto, una volta decimo), 240 punti al campionato olandese (due volte primo, due volte secondo, due volte terzo), 36 punti al Giro delle Fiandre (una volta quinto, una volta decimo), 42 punti alla Parigi-Roubaix (una volta quarto), 30 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (due volte nono, una volta decimo), 120 punti al Giro di Lombardia (una volta quarto, una volta sesto, due volte settimo), 48 punti al Giro della Svizzera (una volta terzo), 100 punti alla Parigi-Tours (due volte primo), 50 punti alla Freccia Vallone (una volta primo), 150 punti all'Amstel Gold Race (una volta primo, una volta secondo, due volte terzo), 120 punti al Tour du Haut-Var (tre volte primo), 40 punti al Criterium International (una volta primo), 120 punti alla Parigi-Nizza (tre volte primo), 40 punti al Giro di Romandia (una volta primo), 40 punti alla Tirreno-Adriatico (una volta primo), 40 punti al Giro dei Paesi Bassi (una volta primo),  25 punti alla Escalada a Montjuic (una volta primo), 150 punti per vittorie di tappa al Tour de France (dieci vittorie di tappa), 30 punti per vittorie di tappa alla Vuelta (tre vittorie di tappa)


    Risultati immagini per zoetemelk
    Joop Zoetemelk


    2. Jan Janssen (Olanda): 1.997 punti (1961-1973): 740 punti al Tour de France (una volta primo, una volta secondo, una volta quinto, una volta nono, una volta decimo),  250 punti alla Vuelta a Espana (una volta primo, una volta sesto),  190 punti al campionato del mondo (una volta primo, una volta secondo, una volta settimo), 54 punti alla Milano-Sanremo (una volta sesto, una volta settimo), 108 punti al Giro delle Fiandre (una volta terzo, una volta sesto, una volta ottavo, una volta nono), 264 punti alla Parigi-Roubaix (una volta primo, una volta secondo, una volta terzo, una volta quarto, una volta settimo, due volte ottavo), 12 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (una volta nono), 102 punti al Giro di Lombardia (una volta quarto, una volta settimo, tre volte nono), 50 punti al Campionato di Zurigo (una volta primo), 40 punti alla Parigi-Nizza (una volta primo), 40 punti al Giro dei Paesi Bassi (una volta primo), 30 punti alla Freccia del Brabante (una volta primo), 105 punti per vittorie di tappa al Tour de France (sette vittorie di tappa), 30 punti per vittorie di tappa alla Vuelta (tre vittorie di tappa)

    3. Jan Raas (Olanda): 1.788 punti (1975-1985): 110 punti al campionato del mondo (una volta primo, una volta ottavo), 220 punti al campionato olandese (tre volte primo, una volta secondo, una volta terzo), 156 punti alla Milano-Sanremo (una volta primo, due volte terzo), 264 punti al Giro delle Fiandre (due volte primo, tre volte terzo), 198 punti alla Parigi-Roubaix (una volta primo, una volta terzo, una volta quinto, una volta sesto, una volta settimo), 320 punti all'Amstel Gold Race (cinque volte primo, una volta secondo, una volta terzo), 50 punti alla Gand Wevelgem (una volta primo), 130 punti alla Parigi-Tours (due volte primo, una volta secondo), 40 punti al Giro dei Paesi Bassi (una volta primo), 90 punti alla E3 Harelbeke (tre volte primo), 30 punti alla Parigi-Bruxelles (tre volte primo), 30 punti alla Het Volk (una volta primo), 150 punti per vittorie di tappa al Tour de France (dieci vittorie di tappa al Tour)

    4. Hendrikus Kuiper (Olanda): 1.723 punti (1973-1988): 570 punti al Tour de France (due volte secondo, una volta quarto, una volta nono), 170 punti alla Vuelta a Espana (due volte quinto, una volta sesto),  150 punti al campionato del mondo (una volta primo, una volta quarto), 80 punti al campionato olandese (una volta primo, una volta terzo), 60 punti alla Milano-Sanremo (una volta primo), 132 punti al Giro delle Fiandre (una volta primo, una volta terzo, una volta settimo),  246 punti alla Parigi-Roubaix (una volta primo, una volta terzo, una volta quarto, due volte sesto, una volta ottavo, una volta nono, una volta decimo),  150 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (una volta secondo, una volta quinto, due volte sesto),  150 punti al Giro di Lombardia (una volta primo, una volta quarto, una volta quinto, due volte decimo), 60 punti al Giro della Svizzera (una volta primo), 30 punti all'Amstel Gold Race (una volta terzo), 30 punti al Gran Premio di Vallonia (una volta primo), 45 punti per vittorie di tappa al Tour (tre vittorie di tappa), 20 punti per vittorie di tappa alla Vuelta (due vittorie di tappa)

    5. Steven Rooks (Olanda): 1.518 punti (1982-1995): 320 punti al Tour de France (una volta secondo, una volta settimo, una volta nono), 30 punti alla Vuelta a Espana (una volta nono, una volta decimo), 190 punti al campionato del mondo (una volta secondo, una volta quarto, una volta quinto, una volta sesto), 180 punti al campionato olandese (due volte primo, due volte secondo), 48 punti alla Milano-Sanremo (una volta terzo), 66 punti al Giro delle Fiandre (una volta quinto, una volta sesto), 324 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (una volta primo, una volta secondo, una volta terzo, due volte quarto, una volta quinto, una volta sesto, due volte decimo), 130 punti all'Amstel Gold Race (una volta primo, due volte secondo), 50 punti al Campionato di Zurigo (una volta primo), 80 punti alla Freccia Vallone (una volta secondo, una volta terzo), 40 punti al Giro del Lussemburgo (una volta primo), 30 punti al Gran Premio di Vallonia (una volta primo), 30 punti per vittorie di tappa al Tour de France (due vittorie di tappa)

    6. Michael Boogerd (Olanda): 1.448 punti (1994-2007): 140 punti al Tour de France (una volta quinto, una volta decimo), 90 punti al campionato del mondo (una volta quinto, una volta sesto, una volta settimo), 150 punti al campionato olandese (tre volte primo), 24 punti al Giro delle Fiandre (due volte nono), 342 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (due volte secondo, due volte terzo, tre volte quinto, una volta sesto), 210 punti al Giro di Lombardia (due volte secondo, una volta terzo, una volta sesto, una volta ottavo, una volta decimo), 270 punti all'Amstel Gold Race (una volta primo, quattro volte secondo, due volte terzo), 40 punti alla Parigi-Nizza (una volta primo), 50 punti alla Settimana Catalana (due volte primo), 60 punti alla Freccia del Brabante (due volte primo), 30 punti al Giro dell'Emilia (una volta primo), 30 punti al Gran Premio Beghelli (una volta primo), 15 punti per vittorie di tappa al Tour de France (una vittoria di tappa)

    6. Erik Breukink (Olanda): 1.110 punti (1985-1997): 220 punti al Tour de France (una volta terzo, una volta settimo), 330 punti al Giro d'Italia (una volta secondo, una volta terzo, una volta quarto), 40 punti alla Vuelta a Espana (una volta settimo), 8 punti al campionato del mondo (una volta nono), 150 punti al campionato olandese (una volta primo, una volta secondo, due volte terzo), 40 punti al Giro dei Paesi Baschi (una volta primo), 80 punti al Criterium Interational (due volte primo), 40 punti al Giro di Aragona (una volta primo), 40 punti al Giro dei Paesi Bassi (una volta primo), 25 punti al Giro dell'Irlanda (una volta primo), 25 punti al Giro delle Asturie (una volta primo), 30 punti al Giro del Piemonte (una volta primo), 60 punti per vittorie di tappa al Tour de France (quattro vittorie di tappa), 12 punti per vittorie di tappa al Giro (una vittoria di tappa), 10 punti per vittorie di tappa alla Vuelta (una vittoria di tappa)

    7. Adrie Van der Poel (Olanda): 1.104 punti (1981-2000): 70 punti al campionato del mondo (una volta secondo), 150 punti al campionato olandese (una volta primo, una volta secondo, due volte terzo), 48 punti alla Milano-Sanremo (due volte quarto), 108 punti al Giro delle Fiandre (una volta primo, una volta terzo), 96 punti alla Parigi-Roubaix (una volta quinto, una volta sesto, una volta ottavo, una volta nono), 138 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (una volta primo, una volta secondo, una volta settimo), 132 punti al Giro di Lombardia (una volta secondo, una volta terzo, una volta sesto), 80 punti al Campionato di Zurigo (una volta primo, una volta terzo), 50 punti alla Clasica di San Sebastian (una volta primo), 90 punti alla Parigi-Tours (una volta primo, una volta secondo), 50 punti all'Amstel Gold Race (una volta primo), 30 punti alla Freccia del Brabante (una volta primo), 30 punti allo Scheldeprijs (una volta primo), 30 punti alla Parigi-Bruxelles (una volta primo), 30 punti al Giro del Piemonte (una volta primo), 60 punti al Gran Premio Cantone Argovia (due volte primo), 30 punti per vittorie di tappa al Tour (due vittorie di tappa)

    8. Gerrie Knetemann (Olanda): 1.017 punti (1974-1989): 105 punti al campionato del mondo (una volta primo, una volta decimo), 70 punti al campionato olandese (una volta secondo, una volta terzo), 42 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (una volta sesto, una volta nono), 140 punti all'Amstel Gold Race (due volte primo, una volta secondo), 160 punti al Giro dei Paesi Bassi (quattro volte primo), 40 punti alla Tre Giorni di La Panne (una volta primo), 120 punti al Giro del Mediterraneo (tre volte primo), 40 punti alla Quattro Giorni di Dunkerque (una volta primo), 40 punti alla Parigi-Nizza (una volta primo), 40 punti al Giro del Belgio (una volta primo), 40 punti al Giro dell'Andalusia (una volta primo), 30 punti al Gran Premio di Francoforte (una volta primo), 150 punti per vittorie di tappa al Tour de France (dieci vittorie di tappa)

    9. Johan Van Der Velde (Olanda): 871 punti (1978-1990): 150 punti al Tour de France (una volta terzo), 100 punti al Giro d'Italia (una volta quinto, una volta nono), 8 punti al campionato del mondo (una volta nono), 130 punti al campionato olandese (due volte primo, una volta terzo), 24 punti al Giro delle Fiandre (una volta ottavo, una volta decimo), 66 punti alla Parigi-Roubaix (una volta quinto, una volta sesto), 42 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (una volta sesto, una volta nono), 50 punti al Campionato di Zurigo (una volta primo), 40 punti al Giro di Romandia (una volta primo), 40 punti al Giro di Gran Bretagna (una volta primo), 40 punti al Giro dei Paesi Bassi (una volta primo), 40 punti al Giro del Delfinato (una volta primo), 30 punti alla Freccia del Brabante (una volta primo), 30 punti alla Coppa Bernocchi (una volta primo), 45 punti per vittorie di tappa al Tour (tre vittorie di tappa), 36 punti per vittorie di tappa al Giro (tre vittorie di tappa)

    10. Niki Terpstra (Olanda): 843 punti (2007-): 8 punti al campionato del mondo (una volta nono), 190 punti al campionato olandese (tre volte primo, una volta secondo), 228 punti al Giro delle Fiandre (una volta primo, una volta secondo, una volta terzo, due volte sesto, una volta decimo), 192 punti alla Parigi-Roubaix (una volta primo, due volte terzo, una volta quinto), 60 punti alla Parigi-Tours (due volte terzo), 50 punti al Giro del Qatar (due volte primo), 25 punti all'Eneco Tour (una volta primo), 30 punti alla E3 Harelbeke (una volta primo), 60 punti alla Attraverso le Fiandre (due volte primo) [carriera ancora in corso]

    11. Jo De Roo (Olanda): 782 punti (1958-1968): 50 punti al campionato del mondo (una volta quinto, una volta ottavo), 180 punti al campionato olandese (due volte primo, due volte secondo), 18 punti alla Milano-Sanremo (una volta ottavo), 138 punti al Giro delle Fiandre (una volta primo, una volta terzo, una volta settimo, una volta decimo), 42 punti alla Liegi-Bastogne-Liegi (una volta quarto), 144 punti al Giro di Lombardia (due volte primo, due volte nono), 100 punti alla Parigi-Tours (due volte primo), 25 punti al Giro di Sardegna (una volta primo), 30 punti alla Het Volk (una volta primo), 45 punti per vittorie di tappa al Tour (tre vittorie di tappa), 10 punti per vittorie di tappa alla Vuelta (una vittoria di tappa)

    12. Tom Dumoulin (Olanda): 726 punti: 450 punti al Giro d'Italia (una volta primo, una volta secondo), 50 punti alla Vuelta a Espana (una volta sesto), 40 punti al campionato olandese (una volta secondo), 48 punti al Giro della Svizzera (una volta terzo), 40 punti al Binck Bank Tour (una volta primo), 30 punti per vittorie di tappa al Tour de France (due vittorie di tappa),  48 punti per vittorie di tappa al Giro (quattro vittorie di tappa), 20 punti per vittorie di tappa alla Vuelta (due vittorie di tappa) [carriera ancora in corso]






    Nessun commento:

    Posta un commento