Post in evidenza

Giro d'Italia 2019: i favoriti. Dumoulin si ritira

Giro d'Italia 2019: 11 maggio - 2 giugno Due tra i partenti hanno già vinto la corsa rosa: Nibali , due volte, Tom Dumoulin , una. Ent...

lunedì 8 gennaio 2018

Ramires è il rinforzo che serve all'Inter

E' Ramires il rinforzo di cui l'Inter ha bisogno. E non solo perché tesserato con una società del gruppo Suning. Il centrocampo attuale dell'Inter manca di rapidità e di brillantezza. Borja Valero porta palla, lo stesso fa Gagliardini. Vecino è l'unico che saprebbe inserirsi, ma ha struttura pesante ed è soggetto a cali di forma. Ramires è rapido di gambe, ha tecnica tipicamente brasiliania ma sa anche contrastare. Ha gli strappi che servirebbero a svegliare il letargico centrocampo nerazzurro. Poi, fosse possibile, proverei anche a prendere Pastore, che, dietro Icardi, potrebbe fare la differenza. Ma, quella del Psg è una bottega cara.

36 commenti:

  1. Coutinho 160 mln.
    Sono curioso di sapere cosa ne pensa Pandiscia....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il suo cartellino 160 milioni non li vale. E' migliorato tanto. Ma, questo mercato è letteralmente impazzito.

      Elimina
    2. Coutinho non vale neanche un terzo di quella cifra. Purtroppo l'attuale mercato è stato drogato dall'affare Neymar quindi diventa difficile attribuire un valore ad un giocatore.
      160 milioni sono scandalosi per uno che fine ad un anno fa non era nemmeno titolare in nazionale, ma probabilmente sono meno scandalosi dei 140 pagati per mister Nessuno Alias Dembele' o degli 85 pagati la scorsa settimana per Van Dijk 27enne stopper con una manciata di presenze in nazionale.
      La mia opinione è che Coutinho valga Insigne, né più né meno.

      Elimina
    3. E su quest'ultima affermazione dimostri le tue competenze, per cui risulta inutile risponderti.

      Elimina
    4. Valutazione eccessiva, ma non si eageri al contrario. Coutinho è un fuoriclasse assoluto per cui 160 mln sono troppi, ma di certo 50mln sarebbero certamente troppo pochi. Il suo acquisto fu una geniale intuizione di Branca, ma, putroppo, l'ambientamento a Milano è stato problematico. Gli anni del dopo Mourinho sono stati gestiti male in assoluto. P.S. Coutinho è stabilmente titolare in nazionale dal 2015...

      Elimina
    5. Perché? Stessa età, stesso ruolo, stesso fisico, stesse caratteristiche tecniche.
      Entrambi fini a 2 anni fa considerati delle promesse non mantenute, poi sono cresciuti,anche in termini di gol. Coutinho solo lo scorso anno è andato in doppia cifra per la prima volta.
      Se confronti le due carriere mi sembra ci siano non poche affinità, incluso lo scarso impiego/rendimento in nazionale.
      Al momento il miglior giocatore del Liverpool è un certo Salah che da attaccante esterno e senza rigori ha segnato 17 gol (uno in meno di Kane) in 20 partite. reti che Coutinho segnerebbe in 2 campionati. Ah...Salah è stato pagato 45 milioni...
      Tornando a Insigne, che reputo un ottimo giocatore ma non un fenomeno, rispetto a Coutinho credo che paghi le origini (essere brasiliano paga anche in termini di marketing, basta vedere a quanto è stato venduto l'egiziano Salah) e la minore visibilità offerta dal Napoli.

      Elimina
    6. Neymar è un fuoriclasse. Coutinho non lo è. È come paragonare Dybala a Messi (cosa che qualcuno ha avuto ardire di fare). Stiamo almeno 2 categorie sotto. Siamo seri per favore.
      stiamo parlando di un attaccante esterno che segna pochissimo. A mio giudizio Dybala (2 anni più giovane) è già adesso superiore.
      Se poi vogliamo affermare che il valore del giocatore è dettato dal prezzo, allora Van Dijk è il più grande difensore della storia e Pelle' è più forte di Ronaldo.

      Elimina
    7. Il paragone con Insigne, che peraltro stimo da tempi non sospetti, ci potrebbe anche stare ma è decisamente off- topic rispetto al tema del post. Mi attengo, quindi, a fare alcune precisazioni sul conto di Coutinho. Falso che Coutinho si sia affermato a certi livelli solo nell'ultimo bienno. In realtà, dopo i sei mesi di ambientamento da gennaio a giugno 2013, a partire dalla stagione agonistica 2013/14, è stato titolare inamovibile dei reds. Quanto al rilievo statistico sulle marcature, lo reputo poco attendibile, trattandosi di un centrocampista offensivo, impiegato spesso anche da mezzala, e non di un vero attaccante. Piuttosto, le statistiche di cui si dovrebbe tenere conto sono altre: dal suo debutto, nel 2013, ha realizzato sedici marcature da fuori area. In questo lasso di tempo, nella premier, nessuno ha fatto meglio di lui. Nella storia, pur gloriosa, dei reds, solo Gerrard ne ha messi a segno di più. Quanto agli assist, se ne contano 33 decisivi in 140 partite. Attualmente, nella graduatoria degli assist, è il primo del campionato inglese. E'palese si tratti di un fuoriclasse assoluto, capitato, all'Inter, ahimè, nel momento sbagliato. Al prezzo speso dal Barcellona, toglierei una terza parte, non di più...

      Elimina
    8. Fuoriclasse assoluto sono giocatori tipo: C. Ronaldo, Messi, Ronaldo il Fenomeno, Van Basten... senza voler scomodare i seguenti personaggi, accettererei che l'appellativo venisse associato a gente come Robben, Neymar, Ibrahimovic...volendo scendere di mezzo gradino ci sarebbero i Cavani,Ribery, Bale... un gradino sotto ottimi giocatori come Dybala, Icardi, Lewandosky...onestamente già in questa ultima categoria il brasiliano non è il migliore...poi ripeto: il Barca ha pagato Dembele 140 milioni, se questo fissa lo standard allora Cotechinho vale 160.
      Comunque nel Liverpool ha giocato principalmente da attaccante esterno sinistro (come Insigne nel Napoli), quindi i 50 gol segnati in 200 partite, seppure conditi da 33 assist,non sono certo numeri da fuoriclasse.

      Elimina
    9. Neymar è di caratuta superiore a Coutinho e ci mancherebbe. Si tratta del migliore di tutti dopo gli extraterrestri ( CR7 e Lionel Messi). Non capisco che senso abbia questa precisazione nell'economia del discorso. Quanto agli altri, se consideriamo l'età, non credo siano più forti o quantomeno lo siano in maniera cosi netta. Ibra, gioatore che peraltro ho sempre amato, a 26 anni, chiudeva il campionato di serie A con tre marcature e veniva preso, in estate, dall'Inter, senza che si scatenasse alcun asta per il suo cartellino. Su Dybala, non mi esprimo proprio, perchè lui si, non certo Coutinho, ha fatto un anno a mezzo a discreti livelli e nulla di più. Per quanto riguarda il ruolo, con Rodgers ha giocato mezz'ala- trquartista al cento e con Klopp più defilato a sinistra, in nessun caso attaccante puro. Il dato statistico sul quale un vero e non sedicente competente di calcio si dovrebbe soffermare è piuttosto sulla precentuale di passaggi riusciti, sugli assist vicenti e sui gol dalla distanza. In questa graduatoria, il nostro è al primo posto in Premier, con un certo distacco. Quanto alla valutazione, andrebbe ridotta per un terzo, non di più. Poi, si sa, le valutazioni risentono di variabili quali l'ammortamento a bilancio, la prossimità con la scadenza del contratto, le commissioni ai procuratori e non rispecchiano totalmente il valore del giocatore. P.s. é meraviglioso prendere atto come ci si aggrappi a tutto, lavorando anche molto con la fantasia, pur di non ammettere di aver commesso un marchiano errore di valutazione. Che poi, uno più, uno meno...Sono talmente tanti...

      Elimina
    10. Onestamente posso rimpiangere le cessioni di Roberto Carlos, Pirlo,Seedorf e del Fenomeno...gente che ha scritto storia del calcio, non certo quella di Cotechinho che, al momento, viene da un anno e mezzo buono. E in questo non mi pare che abbia dimostrato più di Dybala che, non dimentichiamolo, ha ancora 23 anni. Comunque vedremo al Barca cosa combinerà...e se farà il fenomeno sarò il primo a rimangiarmi quanto scritto.
      Certo se io avessi 160 milioni da spendere, non li spenderei per lui perché non è al momento un giocatore che ti cambia la squadra. e se potessi scegliere prenderei tutta la vita uno come Salah come attaccante esterno.

      Elimina
    11. L'"anno e mezzo buono" è una asserzione tua, priva del benchè minimo riscontro e buttata li come argomento della disperazione. Niente di più falso. Il rendimento di Coutinho è stato alto e lineare negli ultimi cinque anni. E' dal secondo anno di Liverpool che se ne parla come uno dei migliori trequartisti della premier. Del resto le statistiche parlano chiaro. Poi, è chiaro che il rimpianto legato alla cessione di Carlos, divenuto un terzino epocale, rimane ineguagliabile, ma questo genere di confronto attiene al merito del discorso come il sottoscritto all'astrofisica. Capisco il volerla buttare in caciara, ma, a tutto, c'è un limite. Ad imperitura memoria, il caso Coutinho rimarrà l'esempio lampante di come parli a vanvera...

      Elimina
    12. Fammi capire : Dybala verrebbe da un anno e mezzo a Discreti livelli mentre Coutinho da ben 5 ad alti?!? Poi adesso Coutinho sarebbe un trequartista? Immagino che tu segua periodicamente le partite della Premier per esprimere tali giudizi...E ci vuole faccia tosta a sminuire Dybala che, almeno a livello italiano, ha dimostrato di essere il giocatore più talentuoso nonostante i 23 anni e la discontinuità inevitabile che si può avere a quell'eta'.

      Elimina
    13. Ragionamento incosistente il tuo, sia nel metodo, che nel merito. Per quanto attiene il metodo, trovo assurdo che tu abbia tirato in ballo decine di calciatori, facendo paragoni l'uno più assurdo dell'altro. Siamo arrivati a scomodare persino Marco Van Basten. Roba da matti. Nel merito, circa il raffronto con Dybala, per quanto lo trovi assolutamente off topic rispetto al merito del discorso Coutinho, mi esprimo. Prima di tutto, la differenza di età fra i due non è cosi netta. il brasiliano è un classe 92, l'argentino un classe 93. Mi sembra lapalissiano che, a fronte di una differenza di appena un anno, i due abbiano avuto una carriera di diverso lignaggio. Dybala, ventiquattrenne e non ventitreenne (n.b.), è approdato in un top club solo due anni fa e, sinora, si è espresso a grandi livelli solo nella seconda metà della prima stagione ed in tutta la seconda. Non dico eresie a parlare di una stagione e mezza ad alti, sia chiaro non altissimi, livelli. Coutinho è stato titolare dell'Espanol ad appena venti anni e dal gennaio 2013, a 21 anni, è titolare inamovibile dei reds. Tra l'altro è stato uno dei leader dell'eccellente Liverpool di Rodgers capace di arrivare ad un passo dal titolo. Due carriere, al momento, non paragonabili, per quanto anche l'argentino abbia notevoli qualità. Tuttavia, a prescindere da questo discutibile ed inconferente paragone, il senso del discorso è palese: con la consuetà boria che ti contraddistingue, hai etichettato come una pippa un calciatore che, da li a pochi anni, è salito alla ribalta del calcio internazionale. Un errore di valutazione che una persona dotata di un minimo di onestà intellettuale avrebbe serenamente ammesso. Ma, si sa, l'arrampicata sugli specchi da più adrenalina...

      Elimina
  2. Purtroppo per i prezzi che girano ora vale 130-140, se non 160.
    Mi spiego...prima di "Neymar 220 mln" a mio avviso valeva 60mln circa.
    Dopo "neymar 220 mln" vale quei 140 mln anche lui.
    Certo che se questi saranno i prezzi, i campioni l'inter potrà permetterseli solo crescendoli in casa o scoprendoli come una provinciale.

    RispondiElimina
  3. Un regalo a Pandiscia:
    https://youtu.be/3EVk23E-tyM

    anzi, un doppio regalo:
    https://www.youtube.com/watch?v=E4gfNg9WIms

    vi invito a perdere questi 20 minuti, molti goal sono davvero belli, ma anche tanti assists

    RispondiElimina
  4. Ma non dicevamo che serviva un attaccante esterno / trequartista? Perché stanno prendendo Rafinha??
    Rafinha è un interno di centrocampo con buona tecnica ma non è uomo con cambio di passo che a noi servirebbe.
    Concordo su Ramires: centrocampista di gamba e bravo a inserirsi. Ho perplessità sull'età e sul fatto che da 2 anni abbia staccato con grande calcio. Ma preso in prestito sembra un ottima soluzione nell'immediato.

    RispondiElimina
  5. Intanto per sistemare la retroguardia Ausilio ha preso Lisandro Lopez, scarsissimo difensore argentino giustamente panchinaro al Benfica.
    La vedo male se Suning non caccia i soldi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inter almeno da terzo posto e non escludo lo scudetto. Juve in B entro tre anni.

      Elimina
    2. Il bottino finale del girone d'andata (41 punti) e ragguardevole e, ove confermato nel ritorno, darebbe diritto ad un terzo posto. Con 82 punti, sarebbe difficile restare esclusi dal podio...

      Elimina
    3. I 39 punti nelle prime 15 autorizzerebbero a parlare di scudetto, i 2 nelle ultime 5 mi sembrano preoccupanti.
      La Lazio al momento mi sembra più attrezzata per terzo posto.

      Elimina
    4. Ce la giocheremo in ogni caso. Decisiva, per tutta la stagione, la prossima partita contro la Roma. Tutto è ancora possibile.

      Elimina
    5. Dipenderà molto dal mercato. Ramires potrebbe essere un valore aggiunto. Rafinha mi lascia molto perplesso, oltre che tatticamente, per numerosi infortuni cui stato soggetto ultimi anni.
      In ogni caso pare che il mercato non porterà il trequartista/ attaccante esterno di cui la squadra aveva bisogno per salto di qualità.

      Elimina
    6. Il Rafinha che ricordo io ha tecnica superiore e moltissima rapidità di gambe. Il problema dell'Inter, soprattutto nell'ultimo mese, coinciso con il calo di forma di Perisic e di molti altri, è imporre il proprio gioco. Il che si può fare solo con giocatori tecnicamente dotati. Rafinha lo è. Poi, va da sé, deve star bene fisicamente. Ramires, invece, in un paio di settimane scommetto che sarà pronto. E' un longineo, non pesante. Troverà rapidamente la forma. Ed è abile sia a riconquistare la palla che a giocarla. Ha personalità.

      Elimina
  6. Si ritira pure Ronaldinho...comincio a sentirmi vecchio. Attendo un articolo del Narratore sul brasiliano.

    RispondiElimina
  7. All'inter serviva un giocatore come Leon Goretzka.
    Purtroppo sia l'inter, ma anche il calcio italiano in generale, non è più in grado di sottrarre a squadre come il Bayern questo tipo di gocatori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo, è la verità. Con un giocatore come Goretzka, avremmo sistemato il centrocampo per dieci anni. E farà un grande mondiale in Russia. O torniamo subito in Champions League o sarà impossibile, nonostante la storia ed il blasone dell'Inter, attirare grandi giocatori.

      Elimina
    2. E' fortissimo, ha tutto: tecnica, potenza, lancio, assist, progressione, inserimenti...
      22 anni...
      I giornali dicono che è meglio Emre Can e la Juve vuole quest'ultimo...ma per favore.
      A me Goretka ricorda un o' Lothar Matthaeus...meno progressione e meno potenza, ma per il fisico che possiede più abile nel gioco aereo.

      Elimina
    3. Il paragone con Matthaus ci sta, per la completezza di Goretzka. E pensare che quando lo ingaggiammo, Matthaus era il capitano del Bayern Monaco e dell'allora Germania Ovest. Oggi sarebbe impensabile.

      Elimina
  8. In compenso oggi gran colpo di Ausilio che prende in prestito con diritto di riscatto a 38 (dico trentotto) milioni un giocatore pagato anno scorso 12 e reduce da 10 (dieci) mesi di inattività. Tralasciando la collocazione tattica del giocatore, in pratica dobbiamo recuperare un rottame e se siamo bravi a farlo non potremo riscattarlo.

    RispondiElimina
  9. A questo punto non aveva più senso proporre una soluzione di pagamento simile al Bologna per Verdi? L'italiano non vale quei soldi ma almeno poteva essere subito aruolabileve più funzionale allo schema di gioco potendo ricoprire uno dei 3 posti dietro Icardi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me Rafinha farà bene. Il cartellino di Verdi andava pagato. E l'Inter, in questa sessione di mercato, non può spendere.

      Elimina
  10. Verdi non vale nulla

    RispondiElimina
  11. Meglio la scommessa Rafinha? Ma lo vedi giocare Candreva? Verdi non sarebbe meglio.
    Comunque pare sia vicino Sturridge, altro colpo assurdo del nostro Ausilio. Centravanti, quindi un vice Icardi e non un esterno, che negli ultimi 4 anni ha saltato quasi 50% delle partite per infortunio.

    RispondiElimina