giovedì 12 gennaio 2017

La nazionale di tutti i tempi: da Zenga a Meazza

Se ne parla in questi giorni, dopo la nazionale di tutti i tempi proposta da Ventura fino a quella indicata da Sconcerti sul Corriere della Sera. Qui sotto propongo la mia, panchina compresa (in tutto 23 giocatori, come ai mondiali attuali, con tre portieri). Zenga in porta, con Bergomi terzino destro marcatore, Nesta stopper, Facchetti terzino sinistro e Scirea libero e primo regista della squadra. A centrocampo Tardelli e l'immenso Valentino Mazzola. Totti 10, a raccordare, con il suo gioco di prima, centrocampo ed attacco, guidato da Meazza centravanti, sostenuto dall'estro di Roberto Baggio e dalla potenza di Riva.

 
ZENGA
 
SCIREA
 
 
BERGOMI                            NESTA            FACCHETTI
 
                       
        TARDELLI                                    V. MAZZOLA
 
 
TOTTI
 
             R. BAGGIO                                           RIVA
 
 
MEAZZA
 
 
In panchina: Zoff, Buffon, Burgnich, Maldini, F. Baresi, B. Conti, Pirlo, Rivera, S. Mazzola,  Berti, Altobelli, P. Rossi, 


9 commenti:

  1. Detto da un interista: Buffon non può fare la riserva a Zenga e Maldini un posto in difesa lo merita, magari al posto di Bergomi o accanto a Nesta.
    Non discuto il valore di Totti,ma per quello che ha fatto vedere, anzi per quello che non ha mai fatto vedere in nazionale, non merita di essere schierato nell'11 titolare e probabilmente neanche in panchina. Pirlo,il miglior regista degli ultimi 30 anni insieme a Xavi, nella mia squadra ideale è sempre titolare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maldini al posto di Bergomi non ci può stare, perché il terzino destro non l'ha mai fatto. Buffon, per me, è inferiore a Zenga ed a Zoff. Pirlo è stato forte, ma parte dalla panchina. Del resto, ho escluso del tutto Giovanni Ferrari ed Antognoni a centrocampo, due assi campioni del mondo. Queste formazioni, del resto, più o meno plausibili che riescano, sono sempre frutto di un certo arbitrio.

      Elimina
  2. Inaccettabile l'assenza di Silvio Piola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono rimasti fuori Cevenini III, Schiavio, Boniperti, Boninsegna, Bettega, Vieri. Ciò non toglie che Piola sia stato un grande centravanti.

      Elimina
  3. Bruscolotti a destra al posto di Bergomi

    RispondiElimina
  4. Del Piero almeno in panchina, dai :)

    PS
    Si sono juventino, ma anche capace di analisi oggettive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Juventino per juventino, non è che Boniperti meriti meno di Del Piero. Ho tenuto fuori poi anche Piola e Boninsegna e Vialli e Vieri e Inzaghi. Quanto agli attaccanti. Del Piero è stato un grande giocatore, ma raramente decisivo in nazionale. Ha giocato tre mondiali e quattro europei, segnando solo tre gol in queste manifestazioni. Poco.

      Elimina