domenica 27 novembre 2016

Juve travolta dal Genoa

Simeone affonda la Juve di Allegri. Un netto 3-0 che diventa 3-1 solo per la solita punizione di Pjanic nella ripresa. Ciclo bianconero, al netto di scansopoli, finito.

10 commenti:

  1. Laxalt nell'inter sarebbe titolare come terzino sinistro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laxalt lo conosco bene. Giocava nel Nacional Montevideo con Recoba: è una mezzala sinistra, può fare anche l'ala, ma non il terzino.

      Elimina
  2. Moto perpetuo sulla fascia sinista. Gran bel giocatore.

    RispondiElimina
  3. all'Inter, tanto bravi a scovarli, quanto sprovveduti nel farseli sfuggire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché manca una linea societaria. Manca un progetto. Si sta ripetendo lo stesso errore con Gabigol, che forse non è un fenomeno, ma non è Rambert. Gabigol ha talento e bisognerebbe pretenderne l'impiego. Non per forza da titolare, ma è assurdo che abbia collezionato una sola presenza fino ad ora. Altro esempio: uno dei migliori centrocampisti italiani, oggi, è Benassi. Forte fisicamente, duttile, tecnico e con attitudine al gol. Ha solo 22 anni e da quattro gioca ormai titolare in A. All'Inter sarebbe tornato utilissimo. L'hanno lasciato andare.

      Elimina
  4. Kondogbia e Anonimo escono assieme28 novembre 2016 14:29

    Ricordo un Gianluca Zambrotta partito come ala e poi arretrato a terzino.
    Secondo me può farlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laxalt è anche tecnicamente più forte di Zambrotta. Può fare più ruoli. E giocare anche mezzo sinistro in un centrocampo a tre. Quello che pensavo, sbagliando, potesse fare Kondogbia. Come terzino si potrebbe adattare, lo fecero, tanto per dire, Fontolan e Di Chiara, come pure il primo Leonardo.

      Elimina
  5. gioca esterno nel tre quattro a tre. In una linea a quattro, lo vedrei troppo sacrificato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più avanti gioca e più è decisivo, perché ha dribbling e rapidità.

      Elimina