sabato 27 agosto 2016

Inter: Joao Mario e Gabigol

Joao Mario, ma si sapeva da più di due settimane, subito, Gabigol ora oppure a gennaio. Il portoghese è forte ed è versatile, sarebbe un ottimo mezzo destro. Il brasiliano ha dei numeri ma va verificata la sua adattabilità più che al calcio europeo a quello organizzato che ama De Boer. L'Inter, in ogni caso, ne esce rinforzata. Ora, è importante togliere Medel dalla cabina di regia, può tornare utile in difesa come fa nel Cile, e D'Ambrosio e Nagatomo dai titolari. E che cresca la condizione atletica.

4 commenti:

  1. Mi propongo a destra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A destra in difesa, a centrocampo oppure in attacco?

      Elimina
  2. Joao Mario fino alla finale dell'Europeo non lo conosceva nessuno. Ha giocato un'ottima finale e un europeo discreto. Mi sembra buno ma lo abbiamo pagato tantissimo anzi troppo. Come Banega non si capisce bene quale sia esatta collocazione tattica, il mio timore è che, come tutti i polivalenti sappia fare un po tutto ma veramente bene niente. Sicuramente non può giocare a destra in un tridente o trequartista perché manca di velocita e spunto. Da interno dovrebbe rendere meglio. Gabigol l'ho visto due volte all'olimpiade e non mi ha per nulla entusiasmato. Sono sempre favorevole ad investire su giovani talenti ma probabilmente si ponteva puntare su altri: Gabriel Jesus ad esempio lo avrei visto meglio come attaccante esterno. Gli stessi Berardi ,Pjaca o Felipe Anderson mi sembravano più adatti, pronti e tatticamente più facilmente collocabili in un 433 o 4231. Gabigol ha talento e un buon sinistro ma con quel fisico (1,76) dubito possa fare il centravanti in Europa. E non mi pare abbia il passo per giocare da esterno. Spero si possa evolvere in una seconda punta alla Dybala. Certo anche lui è stato pagato tanto visto che il curriculum recita 24 gol in 84 partite nel campionato brasiliano. In conclusione la nuova proprietà ha investito da subito e questo fa ben sperare. Il problema è che con oltre 100 milioni spesi restano il problema del terzino sinistro e quello del regista...ora dobbiamo sperare che De Boer sia in grado di assemblare al meglio gli uomini per puntare al secondo posto in campionato.

    RispondiElimina