lunedì 6 luglio 2015

Nibali sorpreso da vento e malasorte, perde oltre un minuto da Froome e Contador. A Zelande vince Greipel, Cancellara in maglia gialla

Agguato del vento e della pioggia, ma anche della sorte, quella che lo scorso anno aveva appiedato Froome e Contador, quest'anno, ieri, ha inferto un duro colpo alle ambizioni di vittoria di Vincenzo Nibali. Che, quando mancano poco più di 40 km al traguardo, quasi cade, resta solo, e qui le colpe della squadra sono immense, poi più avanti fora, ma, quel che nessuno ha scritto, dimostra anche i suoi limiti sul passo. Perché Nibali guida sì assai bene la bicicletta, il che si dimostra in certe discese ardite che solo lui sa interpretare all'attacco, il che si dimostra persino sul pavè, dove uno rigido come Froome, fatica a stare in piedi, epperò il suo non è il motore del grande passista. Ieri aveva perso soltanto 20" inizialmente, e va bene che c'era un vento pazzesco laterale, dacché di fatto si correva in mezzo al mare. Ma, insomma, c'èra il Tour in palio, che non è perduto ma compromesso sì, e margine per rientrare c'era eccome. Non per un corridore come Nibali, tuttavia. Che in sella è un acrobata, ma le grandi velocità non sa farle. Detto questo, è incredibile che Froome, così ingessato e scoordinato, sia arrivato davanti, persino sprintando. Alla fine, complice la volata anticipata di Cavendish, ha vinto Greipel, al successo n. 125 da professionista. Secondo Sagan, novello Poulidor, sconfitto di un niente, terzo il grandissimo Cancellara, che indossa anche la maglia gialla, dopo la delusione del prologo. Oggi, il muro d'Huy.

6 commenti:

  1. Nibali ha sbagliato a girarsi e cercare aiuto quando era a soli 14'' dal primo gruppo, se avesse avuto un po' più di coraggio e si fosse messo a spingere da solo sarebbe potuto rientrare, non era di certo impossibile e Sagan l'ha dimostrato quando ha forato (e almeno 15/20 secondi li ha persi), invece lui ha continuato a girarsi e a invocare aiuto da altri che non avevano alcun interesse a portarlo su visto che i capitani o erano davanti o dietro.

    Sagan comunque ha perso di centimetri per sfortuna, se non andava sulla linea centrale vinceva lui, dall'inquadrature frontale bassa si vede benissimo la ruota slittare a vuoto negli ultimi metri, forse è stato un errore anche alzarsi sui pedali, dai dati postati su Twitter dal Tour la velocità più alta (69 km/h e qualcosa) nello sprint l'ha avuta Cancellara che è rimasto sempre seduto anche se ha sbagliato (si vede che non è un velocista) a rimanere dietro fino a meno di 100 metri dall'arrivo e a svariare da una parte all'altra della carreggiata per tentare di uscire fuori solo alla fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Nibali sia stato anche mal consigliato, oppure del tutto non consigliato, dall'ammiraglia.

      Elimina
  2. Comunque oggi son curioso di vedere chi tiene meglio oggi a Huy fra Cancellara, Martin e Doumulin (altri non credo possano prendere la maglia), Cancellara ha detto non l'ha mai fatto però sugli strappi duri e brevi è sempre andato discretamente (anche quest'anno 5 ad Arezzo alla Tirreno e ha tenuto la ruota di Valverde nell'ultimo strappo della seconda tappa del Tour of Oman per poi beffarlo in volata) mentre Martin e Doumulin non credo abbiano mai nemmeno provato a tenere duro su strappi secchi, Martin ha fatto la Freccia quest'anno ma come comparsa (stessa cosa ad Aia nel Giro dei Paesi Baschi), Doumulin invece ha fatto la Liegi e si è preso oltre un minuto sullo strappo di Ans ed è arrivato insieme a Martin ad Aia però va detto pure che Cancellara è stato fermo per mesi quest'anno ed è rientrato da meno di un mese e questo IMHO potrebbe giocare a suo sfavore (anche domani) e Martin ieri ha tirato tutto il giorno quindi propenderei per Doumulin che è pure in ottima condizione (ha rischiato di vincere il Tour de Suisse).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gruppo, dopo la caduta e la temporanea neutralizzazione della corsa, in questo momento passeggia. Chissà se ci sarà competizione di qui alla fine della tappa.

      Elimina
    2. Purtroppo Doumulin ritirato e Cancellara sofferente sono stati esclusi dalla lotta, non so se Martin ha tenuto, Sagan che era più vicino mi sa è saltato (ma potrebbe rifarsi domani).

      Elimina
  3. Si sta correndo regolarmente, adesso.

    RispondiElimina