domenica 9 novembre 2014

Recoba, nel recupero, decide il superclasico, Nacional 2 Penarol 1. Titolo di Apertura vicinissimo per il Nacional di Recoba

Recoba decide il Superclasico, il derby di Montevideo per eccellenza, uno dei più caldi e risalenti e sentiti di tutto il Sudamerica, quello tra Nacional e Penarol. Il Chino trova il gol della vittoria per i suoi al sesto minuto di recupero scatenando il tripudio dei sostenitori del Nacional: una fantastica punizione da oltre 25 metri, parabola meravigliosa, che scavalca la barriera ed accarezza il palo alla sinistra del portiere. Un gol letterario da parte del calciatore più letterario degli ultimi lustri. Appena dato per finito, Recoba risorge dalle sue ceneri. Per il Nacional, con sette punti di vantaggio sul Racing, il titolo di Apertura 2014, mancano tre giornate, è ad un passo. Recoba torna sugli scudi, la sua storia, a 38 anni e mezzo, continua.

7 commenti:

  1. Pirlo le tira meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da 26 metri, una punizione di Pirlo, peraltro un virtuoso della specialità, nemmeno ci arriva in porta. La straordinarietà balistica di Recoba, con pochissimi riscontri nella storia del calcio, è la perfetta miscela di tecnica, coordinazione e potenza di calcio. Che a Pirlo manca.

      Elimina
  2. Chiarisco il commento precedente: a Pirlo manca la potenza di calcio di Recoba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo che, in serie A, è vero che Pirlo ha segnato 25 gol su punizione, secondo assoluto dietro Mihailovic, 28 gol, davanti a Del Piero, 22 gol, Roberto Baggio, 21 gol, Totti e Zola, 20 gol, Maradona, 14 gol, Chiesa, Platini e lo stesso Recoba, 13 gol. E' altresì vero, però, che Pirlo ha giocato più del doppio delle partite di Recoba in A. Insomma, anche quanto a frequenza di realizzazioni, non mi pare che Pirlo preceda Recoba. Semmai è vero il contrario.

      Elimina
  3. Buffon la punizione di Recoba l'avrebbe parata di schiena...non fa testo il campionato uruguagio.
    E' dello stesso livello di quello indiano, campionato nel quale Del Piero a 40 anni fa ancora la differenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del Piero, ormai, non fa la differenza nemmeno a briscola. Ed il solo campionato indiano di qualche spessore è quello di cricket. Buffon quella punizione non l'avrebbe presa nemmeno per sbaglio ed il campionato d'Uruguay svela ogni anno giocatori di caratura internazionale.

      Elimina
    2. Per la cronaca, nell'ultima giornata del famigerato campionato indiano, Del Piero è persino rimasto in panchina altro che fare la differenza e la sua squadra, al momento, è ultima in classifica. Esattamente il contrario di quanto sta capitando a Recoba: decisivo e vincente in un campionato di ben altro valore.

      Elimina